Il mio latte tirato non ha odore di fresco. Cosa posso fare?

Il latte materno che è veramente inacidito ha un sapore e un odore aspro molto distinti, proprio come il latte vaccino inacidito.  Se il tuo latte non ha un odore particolarmente acido o rancido, allora dovrebbe essere sicuro da dare al tuo bambino.

Pinterest

Innanzitutto, controlla le procedure di stoccaggio

 Se noti ripetutamente che il tuo latte conservato non ha odore o sapore di fresco, potrebbe essere utile passare in rassegna le procedure di stoccaggio per vedere se c’è qualcosa che potresti fare per migliorare l’odore / sapore del tuo latte:

Contenitori di stoccaggio: biberon o bottiglie standard di vetro o di plastica (o qualsiasi tipo di contenitori di conservazione degli alimenti a prova di perdite) sono accettabili per la conservazione del latte materno, così come le ricariche per biberon usa e getta o le buste per “latte materno”.  I materiali migliori sono il vetro o il polipropilene (duro) di qualità alimentare o il polipropilene. I sacchetti di polietilene (sistemi di raccolta monouso per biberon) non conservano le sostanze nutritive e proprietà immunitarie, così così come fanno il vetro o la plastica dura.  (Jones & Tully 2005)

  • Se si utilizzano sistemi di raccolta monouso standard in plastica per bottiglie, provare invece a utilizzare sacchetti specificamente progettati per la conservazione del latte umano.
  • Se stai conservando in contenutori di plastica, prova il vetro.

 Condizioni di conservazione:

❄️ Hai intenzione di congelare il latte?  Se non si prevede di utilizzare latte refrigerato entro 5-8 giorni dalla spremitura, congelare il prima possibile.  Utilizzare il più presto possibile dopo lo scongelamento (ma sempre entro 24 ore).

❄️ Assicurati che tutte le confezioni nel tuo frigorifero o nel congelatore siano ben sigillate, in modo che il tuo latte non possa assorbire gli odori dagli altri alimenti.  Una scatola di bicarbonato di sodio posta nel frigorifero o nel congelatore può aiutare ad assorbire gli odori.

❄️ Conservare il latte nel RETRO del frigorifero o del congelatore, non davanti alla porta.  Non conservare il latte contro il muro di un congelatore auto-sbrinamento.

❄️ Il tuo congelatore è abbastanza freddo?  Se il tuo congelatore mantiene duro il gelato, allora la temperatura è giusta.

Il tuo latte ha odore o sapore di sapone?

Alcune madri scoprono che il loro latte refrigerato o congelato inizia ad odorare o a sapere di sapone, anche se tutte le linee guida sullo stoccaggio sono state seguite attentamente.  Per Lawrence & Lawrence (p.781), la speculazione è che queste madri hanno un eccesso dell’enzima lipasi nel loro latte, che inizia a scomporre il grasso del latte subito dopo che il latte è stato estratto.  Alla maggior parte dei bambini non importa un leggero cambiamento di gusto, e il latte non è dannoso, ma più forte è il sapore, più è probabile che il bambino lo respinga.

 La lipasi è un enzima normalmente presente nel latte umano e ha diverse funzioni benefiche note:

  • Le lipasi aiutano a mantenere il grasso del latte ben miscelato (emulsionato) con la parte del siero del latte e mantengono piccoli i globuli grassi in modo che siano facilmente digeribili (Lawrence e Lawrence, p.156).
  •  Le lipasi aiutano anche a scomporre i grassi nel latte, in modo che i nutrienti liposolubili (vitamine A & D, per esempio) e gli acidi grassi liberi (che aiutano a proteggere il bambino dalle malattie) siano facilmente disponibili per il bambino (Lawrence & Lawrence, p.  156).
  • La lipasi primaria nel latte umano, la lipasi stimolata dal sale bile (BSSL), “è stata scoperta essere il fattore principale inattivante i protozoi” (Lawrence & Lawrence, p 203).

 Per Lawrence e Lawrence (p.158), la quantità di BSSL nel latte materno in particolare non varia durante la poppata e non è diversa in momenti diversi del giorno o in diverse fasi dell’allattamento.  Ci sono prove che ci possa essere una diminuzione dell’attività lipasica nel tempo in madri che sono malnutrite.

Molte madri che hanno bisogno di conservare il loro latte estratto ma hanno problemi con l’eccesso di lipasi a volte si chiedono se sia utile cambiare la loro dieta.  Questo post sui forum LLLI discute alcune idee del ricercatore del latte umano Leon Mitoulas su questa domanda: I cambiamenti nella dieta possono aiutare con il problema di Lipasi?

 Cosa posso fare se il mio problema di stoccaggio è dovuto all’eccesso di lipasi? 

Una volta che il latte diventa aspro o rancido, ha cattivo odore/sapore, non esiste un modo noto per recuperarlo.  Tuttavia, il latte appena tirato può essere conservato riscaldando il latte con una sbollentata per inattivare la lipasi e interrompere il processo di digestione dei grassi.  Scalda il latte il più presto possibile dopo il tiraggio.

 Scaldare il latte:

  • Scaldare il latte a circa 82 ° C, o fino a quando non si vedono bollicine attorno al bordo della padella (non su un punto d’ebollizione completo, a rotazione).
  • Raffreddare rapidamente e conservare il latte.
  • La sbollentatura del latte distruggerà alcune delle proprietà antinfettive del latte e potrebbe abbassare alcuni livelli di nutrienti, ma questo può non essere un problema a meno che tutto il latte che il bambino sta ricevendo sia stato trattato termicamente.

Per Lawrence e Lawrence, la lipasi stimolata con sali biliari può anche essere distrutta riscaldando il latte a 62,5 C per un minuto o a 72 C per un massimo di 15 secondi.

Cosa succede se il tuo latte ha un sapore / un odore acido o addirittura rancido, piuttosto che di sapone?

 Se il tuo latte ha un sapore / un odore acido o rancido piuttosto che di sapone, la causa potrebbe essere l’ossidazione chimica piuttosto che la lipasi (Mohrbacher, 461).  L’assunzione della mamma di grassi polinsaturi può essere implicata, o liberare ioni di rame o ferro nella sua acqua. Quando ciò accade, la consulente Ibclc Mohrbacher ha alcuni suggerimenti da provare:

  • evitare la solita acqua da bere (bevendola o avendo il latte a contatto con essa)
  • evitare integratori di olio di pesce e di semi di lino e cibi come acciughe contenenti grassi rancidi
  • aumentare l’assunzione di antiossidanti (inclusi beta carotene e vitamina E).

Se hai congelato il latte nel freezer che tuo figlio rifiuta

Alcune opzioni:

  • Prova a mescolare il latte congelato “scartato” con latte fresco.  Inizia con metà congelato, metà fresco e regola la quantità di latte congelato verso l’alto o verso il basso in base alle preferenze del bambino.
  • Considera di donare il tuo latte congelato a una banca del latte.  Lipasi e altri problemi di gusto non sono in genere un problema per le banche del latte.

(traduzione non ufficiale da https://kellymom.com/bf/pumpingmoms/milkstorage/lipase-expressedmilk/)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close