DAS: Dispositivo di Alimentazione Supplementare

Da un articolo del dott. Jack Newman, pediatra e consulente Ibclc in Canada, impariamo a conoscere un supporto che può aiutare in casi particolari.

Il dispositivo per l’alimentazione supplementare è composto da un contenitore per l’aggiunta, spesso una bottiglietta o un biberon con un foro grande nella tettarella dalla quale fuoriesce un lungo e sottile tubo. Si trovano dispositivi in commercio e a volte sono più facili da usare, ma non sempre. Sono particolarmente indicati quando ad esempio si deve dare l’aggiunta al bambino più grande o ai gemelli, quando l’uso si protrae nel tempo, oppure quando l’uso di un dispositivo improvvisato risulta difficile.

L’uso del dispositivo per l’alimentazione supplementare
1. Il bambino può essere attaccato prima alla mammella e poi si introduce il tubo facendolo scivolare nella bocca al momento opportuno. Quanto meglio sarà il modo in cui il bambino poppa, tanto più riuscirà a prendere il latte e più facile sarà l’uso del dispostivo. Facendo attenzione ad attaccare bene il bambino si farà a meno dell’aggiunta in più breve tempo. La mammella si scosta delicatamente in maniera da vedere la bocca del bambino, poi il tubo si introduce al lato della bocca, tenendolo con il pollice e l’indice, in modo che entri diritto verso la gola ma nel tempo stesso puntandolo in alto, verso il palato. Il collocamento è corretto quando si vede un flusso piuttosto rapido dell’aggiunta dal contenitore transitare verso la bocca del bambino. In genere non è necessario riempire di latte il tubo prima di introdurlo
nella bocca del bambino.
2. Oppure, il bambino si può attaccare alla mammella avendo precedentemente collocato il dispositivo, facendolo scorrere lungo la mammella e il capezzolo. Una corretta tecnica di suzione facilita l’uso del dispositivo. Inoltre, quanto migliore sarà la tecnica di suzione, tanto più rapidamente il bambino riuscirà a fare a meno del dispositivo. Quindi, sia il posizionamento sia una corretta tecnica di suzione sono molto importanti.
3. Se la madre lo desidera, il tubo può essere fissato alla mammella con un cerotto, anche se ciò non è sempre necessario o utile.
4. Non è necessario che il tubo oltrepassi il capezzolo ed è sufficiente che passi leggermente le gengive del bambino per funzionare correttamente. Sembra che funzioni meglio se è introdotto al lato della bocca entrando diritto sopra la lingua puntandolo in alto verso il palato. Può essere utile che la madre tenga fermo il tubo con un dito se si nota che il bambino lo spinge fuori con la lingua.
5. La bottiglietta o il biberon con l’aggiunta non dovrebbe essere collocato più alto della testa del bambino. Se il dispositivo funziona solo se lo si tiene più alto della testa, c’è qualcosa che non va. Tenere il dispositivo più alto solo se questo viene consigliato da un medico o un consulente professionale per l’allattamento materno.
6. A meno che non vi siano altre indicazioni da parte di una persona competente, usare il dispositivo ad ogni poppata, anche se alcune madri trovano più facile non usarlo durante la notte.
7. Non tagliare via la punta del tubo. Esso funziona cosi com’è.
8. Il bambino non dovrebbe impiegare un’ora per bere 30 g di latte usando il
dispositivo. Se ciò dovesse succedere, è probabile che il bambino non sia attaccato in modo corretto oppure il dispositivo non sia collocato bene o entrambi. Quando il dispositivo funziona bene il bambino impiega 15-20 minuti, spesso anche meno, per bere 30 g di aggiunta.

image1-2-700x469.jpg

La pulizia del dispositivo
Non bollire il tubo di un dispositivo improvvisato, poichè non è adatto alla bollitura.
Dopo l’uso del dispositivo, lavare la bottiglietta o biberon e tettarella. Non bollire il tubo. Esso si vuota e si sciacqua con acqua calda succhiandola da un bicchiere e poi si appende per asciugare. Il sapone si può usare se si desidera, ma non è necessario. Se lo si usa, si faccia attenzione a sciacquare bene il tubo. Dopo circa una settimana, i tubi generalmente diventano rigidi e non sono più idonei all’uso.

Fonte e foto: Dott. Jack Newman MD FRCPC
Titolo originale: “Using a Lactation Aid “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close