Ma il mio latte basta?

Screenshot_2018-08-12-13-48-31_1

Care Mamme, questa nota nasce dalla richiesta di una mamma di creare uno spunto di riflessione sulla necessità da parte delle strutture ospedaliere e successivamente dei pediatri di prescrivere la famosa aggiunta di latte artificiale, andando così a compromettere la buona riuscita di un allattamento esclusivo.

Questo accade soprattutto in mamme alla loro prima esperienza, ma a volte anche chi detiene alle spalle un ottimo primo allattamento delle volte non  è esente da questo meccanismo.

Pensiamo ai giorni in ospedale, alle difficoltà del parto e allo stress alla quale una mamma è inevitabilmente sottoposta. Spesso manca il supporto dello staff dell’ospedale (puericultrici, ostetriche o anche semplici volontarie) e una mamma si ritrova destabilizzata. E’ in questo momento che avrebbe maggior bisogno di sentirsi supportata e rassicurata, invece in lei si insinuano dubbi, la perplessità di riuscire ad alimentare questo esserino così piccolo con “solo” due gocce di latte… all’oscuro della conoscenza. Cos’è il colostro? Possibile che a mio figlio basti così poco?

Delle volte non si sa bene cosa dire a queste mamme, a voi mamme. Delle volte la nostra Mission non è ben compresa, ma credetemi il nostro impegno e il nostro desiderio di divulgare un messaggio (l’unico per noi possibile) dipende anche tanto da quanto siete disposte ad ascoltare e mettervi in gioco. Già che ci state leggendo siete la dimostrazione che tutte insieme facciamo più di due parole gettate nel vento.

L’allattamento esclusivo è un miracolo, è la natura che fa il suo corso, è l’unico percorso che ogni neonato dovrebbe intraprendere. Voi mamme avete un lavoro: seguire il vostro istinto e alzare la mano, chiedere un “pat pat” sulla spalla quando vi sembra di soccombere, e di non sentirvi abbastanza forti per controbattere quando vi viene detto che il vostro latte non è nutriente, quando vi viene detto in maniera assolutamente giudicante che il bambino è piccolo, non cresce. Oh no, mamme! Non lasciatevi guidare su questa strada di incertezze perché voi siete tutto il mondo per questi bambini. Ci dovete credere, dovete seguire i loro bisogni, assecondarli e farvi da loro condurre sul meraviglioso sentiero della Maternità.

Siamo fortunate a viverlo, non dimenticatelo mai.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close