Vescica da latte, ampolla o perla di latte. Come si forma e come trattarla

natural-2430202_1920

Una vescica di latte o ampolla di latte o poro chiuso del capezzolo, o semplicemente “latte sotto la pelle”. Si manifesta quando un pezzettino di pelle sovrasta il dotto del latte e il latte torna dietro di esso. Una vescica da latte si presenta solitamente come un punto doloroso bianco, chiaro o giallo sul capezzolo o sull’areola e il dolore tende a essere focalizzato in quel punto e appena dietro di esso.

Una macchia bianca sul capezzolo può anche essere causata da un’ostruzione all’interno del condotto del latte (al contrario della pelle che ricopre il condotto del latte). L’ostruzione potrebbe essere un minuscolo grumo di latte indurito o una “stringa” di latte più grasso e semi-solidificato.

Il primo tipo di ostruzione viene spesso espulso dalla pressione della suzione o spremitura manuale, oppure può essere delicatamente raschiato dalla superficie del condotto del latte con un’unghia. Il secondo tipo può spesso essere spremuto manualmente dal condotto del latte; ridurre i grassi saturi può aiutare a prevenire il ripetersi di questo tipo di ostruzione. Entrambi questi tipi di ostruzione sono associati a mastite ricorrente.

Cosa provoca una vescica di latte?
Si pensa che le vesciche di latte siano causate dal latte all’interno di un condotto che è stato chiuso dall’epidermide e che ha innescato una risposta infiammatoria. La causa di una vescica di latte può essere eccesso di offerta, pressione su quella zona del seno o altre cause usuali di condotti ostruiti. Problemi di attacco, suzione e posizione della lingua possono contribuire alle vesciche a causa dell’attrito sulla punta del capezzolo.

Il trattamento raccomandato per una vescica di latte consiste di solito in quattro fasi: applica calore umido prima della poppata, libera la pelle dal condotto del latte, far poppare o tirare con una tiralatte di grado ospedaliero, quindi continua la cura per aiutare la guarigione. Potrebbe essere necessario ripeterlo per diversi giorni (o più a lungo) fino a quando l’apertura del condotto non rimarrà pulita.

✴ Applica calore umido per ammorbidire la vescica prima di allattare. Più volte al giorno, aggiungi una soluzione salina prima di applicare il calore umido.

✴ Un’immersione con sale epsom (solfato di magnesio) prima della poppata, aiuta a sbloccare il dotto del latte e aiuta anche a guarire. Utilizzare una soluzione di sale – 2 cucchiaini da tè a 1 tazza di acqua. Il sale viene prima sciolto in una piccola quantità di acqua molto calda, quindi viene aggiunta altra acqua per raffreddarla abbastanza da immergere il seno. Prova ad aggiungere questo sale da bagno alla tua routine almeno 4 volte al giorno.
✴ Prima di allattare o tirare il latte (e subito dopo l’immersione con sale) posiziona un impacco caldo sulla vescica. Stai attenta a non scottarti. Un batuffolo di cotone imbevuto di olio d’oliva può essere usato per ammorbidire la pelle anziché l’impacco umido.

✴ Pulisci la pelle del condotto dal latte.
✴ Strofina l’area della vescica con un panno umido.
✴ Allenta un bordo della vescica raschiando delicatamente con l’unghia.
Se i metodi sopra descritti non funzionano, è possibile utilizzare un ago sterile per aprire la vescica. Per ridurre al minimo il rischio di infezione, chiedi al tuo medico di farlo (non farlo da sola).

Prima di allattare, può essere utile usare la compressione del seno e tentare di massaggiare verso il basso per liberare il dotto ostruito. A volte ci sono grumi o stringhe di latte indurito (spesso della consistenza del dentifricio) che possono essere spremuti da questo condotto.

Tratta la vescica di latte dopo la poppata per aiutare la guarigione.

✴ Gli integratori di lecitina possono aiutare a guarire e prevenire i dotti ostruiti ricorrenti.
✴ Un altro trattamento per le vesciche persistenti del latte: una volta al giorno, spruzza la zona del seno e del capezzolo con una soluzione composta da 5 gocce di estratto di semi di pompelmo, 1/4 di tazza di aceto e 2 tazze di acqua.
✴ La pomata di vitamina E – applicata con parsimonia e lavata prima delle poppate (troppa vitamina E può essere tossica per il bambino) – può anche aiutare.

Fonte: https://kellymom.com/bf/concerns/mother/nipplebleb/
Copyright © [date] kellymom.com. Reprinted with permission from kellymom.com, which does not endorse any particular uses of this translated document. kellymom.com is not responsible for the completeness or the accuracy of the translation.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close