Allattamento e caffeina

morning-819362_1920

La maggior parte delle madri che allattano può bere caffeina con moderazione. Alcuni bambini, in particolare quelli sotto i 6 mesi, possono essere più sensibili all’assunzione di caffeina della mamma. I bambini le cui madri hanno evitato completamente la caffeina durante la gravidanza sembrano reagire di più alla caffeina nella dieta della mamma. Anche se il bambino è sensibile alla caffeina, potrebbe non esserlo quando è un po’ più grande, quindi se devi smettere o limitare l’assunzione di caffeina, puoi riprovare quando il bambino è più grande.

Per “Medications and Mother’s Milk” la caffeina si trova nella categoria di rischio per la lattazione L2 (più sicura); i livelli di latte sono piuttosto bassi (0,06-1,5% della dose materna) e di solito raggiungono il picco 1-2 ore dopo l’ingestione. Uno studio ha indicato che bere eccessivamente caffè potrebbe diminuire il contenuto di ferro nel latte materno. L'”American Academy of Pediatrics” ha classificato la caffeina come “Farmaco materno normalmente compatibile con l’allattamento al seno”. La caffeina viene somministrata direttamente ai bambini prematuri (come trattamento per problemi respiratori) a livelli molto più alti rispetto a quelli generalmente presenti nel latte materno delle madri che consumano caffeina.

Se il tuo bambino è sensibile alla caffeina, in genere diventerà meno problematico quando il bambino diventerà più grande. I neonati hanno un tempo molto più lungo di metabolizzare la caffeina rispetto ai bambini più grandi. I neonati pretermine o malati potrebbero anche avere più problemi con l’assunzione di caffeina da parte della mamma.

Il bambino è sensibile alla mia assunzione di caffeina?
Secondo “Breastfeeding Answers Made Simple”, il consumo eccessivo di caffeina da parte della madre (più di 750 mg al giorno) può provocare al bambino segni di stimolazione da caffeina. “Se una madre consuma quotidianamente 750 mg di caffeina o più – la quantità di caffeina in cinque tazze da circa 30 gr di caffè – e il suo bambino sembra irritabile, capriccioso e non dorme molto”, può provare a sostituire con bevande senza caffeina per una settimana o due.

Se il tuo bambino sembra particolarmente vigile o capricciozo e c’è una quantità significativa di caffeina nella tua dieta, potresti dover ridurre o interrompere la caffeina per 2-3 settimane per vedere se fa differenza. Se si elimina la caffeina, prendi in considerazione la possibilità di diminuirla lentamente poiché interrompere bruscamente la caffeina può provocare mal di testa o altri sintomi.

Se la stimolazione da caffeina è un problema per il bambino, potrebbero passare da alcuni giorni a una settimana perché il bambino diventi meno capriccioso.

La caffeina diminuisce la produzione di latte?

Non ci sono prove che la caffeina diminuisca la produzione di latte.

Il mito che la caffeina riduca la produzione di latte è molto diffuso. Molte mamme consumano caffeina e dovrebbe essere facile documentare eventuali effetti avversi della caffeina sulla produzione di latte. Tuttavia, non sono stati osservati tali effetti, nonostante una serie di studi sull’assunzione di caffeina nelle madri che allattavano e in anni di osservazioni cliniche. Infatti, uno studio (Nehlig & Debry, 1994) indica che la caffeina può stimolare la produzione di latte. Un bambino che è capriccioso e nervoso per la stimolazione da caffeina non può poppare bene, tuttavia, il che potrebbe portare a una diminuzione della produzione di latte nel tempo (a causa delle ridotte poppate, piuttosto che l’assunzione di caffeina della madre).

La caffeina si può trovare nel caffè , tè, bibite, bevande sportive/energetiche (compresi i prodotti “sport water”), alcuni farmaci da banco e di prescrizione e alimenti contenenti caffè o cioccolato. I prodotti a base di erbe contenenti guaranà/paullinea cupana, noce di cola/cola nitida, yerba maté o tè verde contengono anche caffeina.

Quando la caffeina è troppa?
Controllare il tuo bambino è l’unico modo per ottenere una risposta individuale a questa domanda. Come affermato sopra, la quantità di caffeina che potrebbe interessare il bambino varierà ampiamente a seconda del bambino e dell’età e della salute del bambino. La stima che spesso sentiamo è “meno di cinque tazze di caffè da circa 30 gr.” o 500 mg/giorno. Varie fonti suggeriscono un limite massimo per l’assunzione di caffeina che va da 300-750 mg/giorno.

Durante la gravidanza: la maggior parte delle fonti suggerisce un limite superiore di 300 mg/giorno per la caffeina in gravidanza. Tuttavia, una fonte (Motherisk) raccomanda una dose massima di 150 mg di caffeina al giorno durante la gravidanza.

Fonte: https://kellymom.com/bf/can-i-breastfeed/lifestyle/caffeine/
Copyright © [date] kellymom.com. Reprinted with permission from kellymom.com, which does not endorse any particular uses of this translated document. kellymom.com is not responsible for the completeness or the accuracy of the translation.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close